GRAFOLOGIA PERITALE e GRAFOMETRIA

AMBITI APPLICATIVI

La grafologia, nell’ambito giudiziario, viene definita “peritale” e vuole analizzare e confrontare le scritture contestate con l’obiettivo di accertarne la veridicità.
Il Perito, anche attraverso esami strumentali, accerta la contraffazione dello scritto o della firma su:

Coffee Bean

Contratti Vari

Coffee Bean

Testamenti

Coffee Bean

Fideiussioni Disconosciute

Coffee Bean

Firme Su Titoli

Coffee Bean

Procure

Coffee Bean

Copie Commissioni

Peritale

La perizia grafologica viene richiesta in sede civile in caso di disconoscimento di firme, sigle, scritture private e in sede penale in quei casi in cui la scrittura viene utilizzata al fine di compiere un reato per cui viene richiesto di individuare l’autore di uno scritto.
Le perizie vengono richieste da privati, avvocati, magistrati.

GRAFOMETRIA

Firma Grafometrica: identificazione del firmatario con parametri grafometrici unici

La firma del documento avviene su una tavoletta grafica o su uno schermo sensibile con un sistema che permette di raccogliere dati unici e personali collegati al sottoscrittore (i cosiddetti “vettori grafometrici”). Questa tipologia di firma rappresenta una particolare forma di Firma Elettronica Avanzata ed alla quale viene riconosciuto lo stesso valore legale della firma autografa.
Nel prossimo futuro, con la dematerializzazione del cartaceo,  l’analisi della firma grafometrica sarà sempre più utilizzata.
A.G.I. è in prima linea nell’organizzazione di corsi per formare esperti in questa nuova branca della “grafologia elettronica”.

Peritale

La perizia grafologica viene richiesta in sede civile in caso di disconoscimento di firme, sigle, scritture private e in sede penale in quei casi in cui la scrittura viene utilizzata al fine di compiere un reato per cui viene richiesto di individuare l’autore di uno scritto. Le perizie vengono richieste da privati, avvocati, magistrati.

Grafologia Peritale
e Grafometria

  La possibilità di arrivare a conclusioni valide non significa naturalmente rispondere al quesito sempre con la certezza che una determinata mano abbia o non abbia vergato la grafia contestata o incriminata.